Miopia giovanile: cause e rimedi.

Cos’è :

Tra tutti i difetti visivi, la miopia è sicuramente quello che negli ultimi anni ha registrato il maggior incremento. Questo difetto visivo, il cui nome deriva dai termini greci “ myops” ( socchiudere) e “opos” ( occhi) provoca una visione sfuocata a distanza e può essere determinato da molteplici cause, alcune
genetiche, altre legate invece allo stile di vita.

Cause :

Le cause genetiche, generalmente sono dovute al bulbo oculare più lungo del normale ( è la causa più comune), oppure all’eccessivo potere del
cristallino ( la lente all’interno dell’occhio è troppo potente). Le previsioni, derivanti da studi scentifici, dicono che entro il 2050, il 50 % della popolazione mondiale potrebbe essere miope. In molti paesi asiatici, per esempio in Cina, già attualmente oltre la metà della popolazione presenta questo difetto visivo. In Italia va un po’ meglio, anche se comunque, ad oggi circa il 25% delle persone sono miopi. In genere la miopia insorge in età scolare, aumenta nel periodo dello sviluppo e tende ad avere maggiore stabilità intorno ai 20/25 anni.

Possibilità di correzione della miopia :

La fascia d’età di maggior importanza, non solo ai fini della correzione, ma anche del rallentamento nella progressione del difetto visivo stesso, è quella adolescenziale o preadolescenziale. In questa fase della vita, oltre che per cause genetiche, la miopia tendenzialmente aumenta anche a causa dello stile di vita, più o meno costretto , a cui i giovani sono sottoposti. E’stato infatti stabilito che troppe ore passate sui libri, oppure davanti al monitor di un computer, riducendo di conseguenza il tempo trascorso all’aria aperta, favoriscono un aumento, anche importante dei valori miopici. Il ripetuto passaggio dalla visone ravvicinata ( quaderno, libro o telefonino ) a quella intermedia (monitor), ed infine a quella a distanza ( lavagna) produce un affaticamento visivo che determina poi uno sfuocamento nella visione da lontano.
Tralasciando i sistemi correttivi di esclusiva competenza medica ( es. la chirurgia refrattiva) e non optometrica, ad oggi esistono possibilità interessanti per contribuire alla correzione, ma anche al rallentamento della progressione miopica, sia nel campo delle lenti oftalmiche ( da occhiali), che
in quello delle lenti a contatto. Ecco alcune tra le soluzioni più utilizzate:

– Lenti da vista con supporto accomodativo : sono lenti oftalmiche monofocali( non sono lenti progressive) per la correzione della miopia, che però nella parte inferiore presentano una zona di supporto accomodativo per ridurre l’affaticamento visivo nel passaggio tra la visione ravvicinata e quella a distanza. Favoriscono il rilassamento dei muscoli oculari e nello stesso tempo offrono un sostegno all’accomodazione per la messa a fuoco.

– Lenti HOYA MyoSmart : sono lenti oftalmiche innovative, indicate soprattutto nella fascia d’età compresa tra i 6 e 18 anni, rallentano la progressione della miopia grazie ad una nuova tecnolgia denominata D.I.M.S. ( Defocus Incorporated Multiple Segments) incorporata nella lente stessa. Questa struttura della lente permette di rallentare la crescita del bulbo garantendo una visione nitida.

– Ortocheratologia notturna : sono lenti a contatto ad uso notturno, che applicate alla sera e rimosse al risveglio, consentono una visione nitida per tutta la giornata senza dover utilizzare occhiali o lenti a contatto tradizionali. Numerosi studi a supporto dimostrano che questa tecnica applicativa contribuisce al rallentamento della progressione miopica in età giovanile.

Ottica Ghitti è un centro ottico optometrico abilitato per l’utilizzo di lenti ofatlmiche MyoSmart e per l’applicazione di lenti a contatto notturne.

Condividi questo articolo!

Richiedi informazioni

    Potrebbe interessarti anche